Tai Chi Chuan

Associazione Musicarte

 Via Statale 5 Merate (LC)


Giovedì dalle 20.45 alle 22.15

In conduzione con

Istruttore Venier Serena

Telefono: 339 8348957

E-mail: serena.venier@gmail.com

Istruttore Ronchi Alessio
tel 3393405064

alessio.ronchi@gmail.com

Clicca per tornare all'elenco corsi Lombardia

Istruttore

Istruttore Ronchi Alessio

Istruttore Ronchi Alessio

Nasco a Magenta nel 1980, cresco a fumetti giapponesi e guerre stellari. Incontro nel 1997 il ReiKi e a Settembre del 2003 partecipo alla prima lezione del primo corso di Tai Chi di Roberto. Ero completamente ignaro. Ho partecipato solo per fare numero ed aiutare la scuola che aveva organizzato il corso a farlo partire. Mai motivazione fu meno importante.

Il bambino dentro di me si risveglia e rimane incantato. Mi stupisco io stesso delle sensazioni che riesco a provare e della risposta che il mio corpo da praticando. Il mondo cambia. Comincio a praticare Tai Chi ovunque: sui mezzi pubblici, seduto in università, durante i pranzi di famiglia, ogni scusa è buona per esplorare l’essenza di un gesto e divertirsi, anche con piccoli gesti sfuggevoli.

Nel 2008 comincio la Scuola Istruttori CRT sotto la guida del M° Franco Mescola assieme ai mastri Minio, Doldi, Rizzardi e Ronchi. Nello stesso anno mi avvio all'insegnamento di questa fantastica arte aprendo un corso di Tai Chi in Acqua a Carugate (MI). Nel 2010 avvio il mio primo corso di Tai Chi Chuan a Carugate che tutt'ora porto avanti assieme ai corsi di Merate (LC) e Vimercate  (MB), insegnando spesso insieme a Roberto e mia moglie Serena.

Nel 2016 conseguo il quarto e ultimo livello istruttore CRT. Attualmente continuo a frequentare il corso istruttori CRT per diventare Insegnante e affianco ad esso svariati seminari. In questi seminari entro in contatto con diversi maestri e studiosi di Tai Chi, Chi Kung e altre arti marziali interne tra i quali Van Drooge, Groppelli, Masich, Pace, Robinson, Faye Lee Yip e molti altri.

A settembre 2014 sono diventato padre e nei gesti di mia figlia colgo la spontaneità a cui dobbiamo tornare. La voglia di scoprire il mondo e l’intenzione di scoprire se stessa  le fa mettere un piede davanti all'altro più di ogni insegnamento e un giorno, forse, imparerò anch'io.